Handle, un robot che fa paura.

La Boston Dynamics fa paura, nell’accezione positiva del termine, nel senso che si stanno imponendo rispetto alle altre società che si occupano di robotica. Pensiamo siano tra le migliori società del settore. E i loro robot? Beh quelli fanno paura, nel senso che fanno davvero paura. Nell’immaginario collettivo il robot “intelligente” che sa fare molte più cose di un essere umano, il robot potente, performante, il robot invincibile è sempre stato visto in maniera ostile, così ci ha abituato la cinematografia. Handle tra tutti i robot della società di Boston arriva a fare delle cose davvero incredibili. Come si muove? Si muove su due ruote, sta in equilibrio, salta. Non sarà difficile per la Boston Dynamics dotarlo anche di altre caratteristiche atletiche come il robot fratello Atlas. Con Handle ha raggiunto davvero altissimi livelli. Questo ci fa pensare che i suoi giroscopi e che i suoi sensori, che gli permettono di percepire l’ambiente in cui vive, siano davvero costruiti in maniera eccellente, superando qualsiasi altra macchina finora costruita.

Handle è un robot che combina la capacità delle gambe di andare su terreni accidentati e pieni di ostacoli con l’efficienza delle ruote. Utilizza molti degli principi per la dinamica, l’equilibrio e la manipolazione mobile trovati nei robot quadrupedi e bipedi che costruiscono, ma con 10 giunti azionati, è significativamente meno complesso. Le ruote sono veloci ed efficienti su superfici piane, mentre le gambe possono andare quasi ovunque: combinando ruote e gambe, Handle ha il meglio in entrambe le superfici.

Handle può raccogliere carichi pesanti occupando un ingombro ridotto, permettendogli di manovrare in spazi ristretti. Tutti i giunti di Handle sono coordinati per offrire una manipolazione mobile ad alte prestazioni.

Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *